10 Mar

Neomamme, 10 mosse per rimanere in forma (senza drammi)

Una guida semplice e pratica per ritornare a stare bene con se stesse e con il proprio corpo durante i primi anni di vita del bambino. Dall’alimentazione giusta agli sport più adatti. Piccole strategie quotidiane per affrontare la maternità serenament

Oggi allenandoci nel Dabliu Fitness Club  abbiamo trovato un interessante articolo su come rimettersi in forma nel post parto.

Un bambino soprattutto durante i primi anni di vita ha bisogno di cure e attenzioni continue e spesso capita che il tempo da dedicare a noi stesse non sia sufficiente per andare in palestra, curare l’alimentazione e mantenersi in forma. E’ facile assumere così uno stile di vita sedentario e ritrovarsi a fare i conti con qualche chilo in più che va ad aggiungersi a quelli presi con il parto.

Sentirsi fuori forma e insoddisfatte del proprio peso è normale. La nascita di un figlio, si sa, cambia la vita e non solo. La maternità stravolge noi stesse. Il nostro corpo si trasforma. Cambiano priorità e abitudini. Ma niente panico. L’importante è affrontare tutto con calma.

Prima regola: non essere severe con il proprio aspetto. Non perdersi d’animo ed essere pazienti con se stesse. Accettare le trasformazioni del nostro corpo è vero non è semplice, ma d’altronde nemmeno un’impresa impossibile. “Nel periodo dopo il parto- ci spiega la dottoressa Tiziana Stallone, biologa nutrizionista- è possibile essere preoccupati del proprio fisico, trasformato dalla gravidanza e sotto l’influsso della danza ormonale tipica della transizione dalla gravidanza all’allattamento. In questo periodo, ci si sente più sensibili e vulnerabili. E’ importante, in questa fase, ripetersi che si tratta di un momento transitorio e che con opportuni cambiamenti dell’alimentazione e dello stile di vita si può raggiungere una forma fisica ottimale e riacquistare anche una forma migliore rispetto a quella che avevamo prima della gravidanza”.

L’errore più comune è avere fretta. Occorre solo un po’ di tempo, una buona dose di costanza e qualche accorgimento in più non solo a tavola, ma nella vita di tutti i giorni.

“Il ritorno alla forma fisica va fatto in maniera graduale e con equilibrio. Niente digiuni, forti restrizioni caloriche o ripresa brusca di attività fisica intensa”.

I chili in eccesso si combattono con un regime alimentare adeguato, una buona dose di movimento e uno stile di vita sano e attivo.

“Nel recuperare la forma fisica nei primi mesi di vita del bambino è fondamentale tenere conto se la neomamma allatta o meno. Nel primo caso l’alimentazione della madre è strettamente correlata alla qualità del latte prodotto. E’ quindi importante assicurare il giusto apporto quantitativo e qualitativo degli alimenti, per garantire la bontà nutritiva del latte materno. Quando si allatta il recupero della forma fisica deve essere più “dolce”, per cui la perdita di peso non dovrebbe essere superiore a 250 grammi a settimana, ovvero un chilogrammo al mese. Se non si allatta, si può puntare a un risultato più incisivo, ad esempio di due o tre chili al mese”.

Un consiglio valido per tutte? Ritrovare il proprio peso forma in modo equilibrato.
“Il fisico della mamma è, infatti, già stato provato dalla gravidanza. Un brusco dimagrimento potrebbe danneggiare i tessuti irreversibilmente, esponendo la donna ad esempio a smagliature, perdita di capelli, indebolimento di altri annessi cutanei e perdita di tono muscolare”.

 

FONTE: http://www.vanityfair.it/benessere